Borsa in pelle di pitone Yves Saint Laurent Muse Python 2014

Oggi, ragazze, facciamo una piccola lezione di storia della moda, per presentare la versione in pitone nero della borsa a bauletto Muse di Yves Saint Laurent. Infatti, questa ultima rivisitazione, pensata per il 2014, riprende ovviamente quella che nel lontano 2006 vedemmo per la prima volta appesa al braccio di Kate Moss. Non era un periodo facile per questa icona della moda, che viveva travolta in un turbine di scandali e cocaina. Eppure, borsa e donna , nonostante tutto, restarono sulla cresta dell’onda. Ora non c’è star e vip che non ne possegga una…certo che il potere di quella ragazzaccia è davvero grande!

Ma, del resto, è grande anche la qualità e la bellezza di questo accessorio, che nel corso degli anni è stato riprodotto in tanti pellami differenti.

La Muse Python di Yves Saint Laurent inoltre, è la dimostrazione di come la vera qualità si ottiene solo con la cura maniacale dei dettagli: essa infatti è costituita da ben 46 pezzi di pelle montati insieme e misurati al millimetro, cosa che la rende praticamente perfetta nel suo genere.

Le dimensioni della Muse Python di Yves Saint Laurent di 28 centimetri per l’altezza, 42 centimetri di larghezza e 13 centimetri di profondità. È dotata inoltre di doppia maniglia a goccia lunga circa 20 centimetri.

Questa it bag presenta poi un hardware in metallo con finitura color oro, che regala un bel contrasto con l’elegante nero della pelle in pitone, mentre le cuciture sono tutte tono su tono. Può essere aperta attraverso la zip che si trova nella parte superiore e all’interno troviamo una fodera in pelle scamosciata e una comoda tasca interna chiusa anch’essa con zip. Il resto dello spazio è aperto, senza ulteriori divisori di sorta, utile per trasportare i molti oggetti che usiamo quotidianamente.

Il prezzo della Muse Python di Yves Saint Laurent, che potete accostare anche ai look più sofisticati, è di circa 3400 euro.

Credits Immagin https://www.therealreal.com


Lascia un commento