News

Givenchy cambia strategia: sulle passerelle ora spuntano le borse

Una caratteristica che aveva fino ad oggi sempre contraddistinto Givenchy ed il suo direttore creativo, Riccardo Tisci, era quella di non far mai sfilare le modelle in passerella con delle borse, grandi o piccole che esse fossero. Nella runway parigina di qualche giorno fa questa consuetudine (vuoi per cambiamento di strategia di marketing, vuoi semplicemente per curiosità da parte dei creativi) è stata interrotta. Ed ecco che accanto alle creazioni di couture sono comparse le borse.

Givenchy-Fall-2016-Bags-7

Il lancio di una nuova handbag

Se questo, dunque, non era mai avvenuto nemmeno per it-bags come la Antigone o la Pandora, l’occasione è stata data dal lancio di una nuova borsetta firmata dalla maison francese, una piccola handbag realizzata in pelle di coccodrillo e declinata in tantissimi colori (oltre all’intramontabile nero, anche in rosso, verde oliva, testa di moro e marrone chiaro).

Già nella pre-fall di gennaio, ma ora riproposta in dimensioni minori

La novità non è stata assoluta, dal momento che questa borsa firmata (che diventerà un nuovo oggetto del desiderio delle bagsaholics, ci scommettiamo) era già apparsa in gennaio nelle collezioni della pre-fall 2016, anche se con dimensioni leggermente più grandi. Quest’ultima versione sembrava avere infatti le stesse dimensioni della Nano Luggage Tote di Céline, perfetta borsa da weekend, mentre la nuova versione è molto più “mini e discreta nelle misure, tanto che può essere portata a mano comodamente, oppure a tracolla anche su cappottini più sportivi, per un perfetto mood mix & match. Ancora una volta, quindi, un colpo di genio di Tisci, in perfetto stile Givenchy.