Tote bag Louis Vuitton

Tra i modelli di borse firmate più universalmente apprezzati dalle donne di tutto il mondo c’è quello storico della cosiddetta “tote bag”. Versatile, utilizzabile in qualsiasi momento della giornata ed in ogni frangente: dall’ufficio allo shopping, fino a viaggi di un week end. Non c’è dubbio che il brand capostipite delle tote bags è stato Louis Vuitton, marchio nato proprio con il Dna della valigeria e dell’accessorio. La nuova tote bag della maison francese, ultima arrivata in famiglia, si chiama Pernelle e non smentisce alcun dato di fatto su questa borsa!

Capiente, spaziosa, con un design accattivante dal materiale pregiatissimo (morbida pelle taurillon martellata), possiede due ampi manici che consentono di trasportarla a mano, ma grazie ai due comodi moschettoni laterali, la Pernelle può essere indossata anche con tracolla (allungabile e removibile), come shoulder bag o come crossbody. L’hardware è ridotto all’osso (solo le fibbie per la tracolla ed i gancetti per la chiusura). Notevole il logo LV con lettere intrecciate impresso sul fronte della borsa. Ispirato ad immagini d’archivio della maison, può essere considerato alla stregua di un vero e proprio marchio impresso a fuoco sul cuoio. Bello anche il lucchetto in metallo, vero segno distintivo. Impeccabili le rifiniture, a testimoniare che un prodotto di gran classe deve essere connotato soprattutto da una elevata manifattura, e dalla cura del dettaglio.

L’interno della borsa è essenziale, privo di scomparti ma con taschina laterale per smartphone e fodera in pelle di vitello. Presente anche una tasca segreta con lucchetto ed una doppia tasca interna piatta. Alla base, infine, la stabilità è garantita dai cinque piedini di appoggio. Tre i colori disponibili: magnolia, con logo in nuance cipria; nero con logo in blu; galet, con logo in nuance ton sur ton. Per quanto riguarda le misure, eccole:  44 cm di lunghezza x 25 di altezza x 18 cm di larghezza.

Louis Vuitton, tote bag Pernelle: prezzo in boutique 2.700 euro.


Lascia un commento